20 Giu 2015 18:00
Lo scavo e il restauro delle Navi Antiche di Pisa
Relitto nave antica romana

E’ riaperto al pubblico il sito archeologico delle Navi Antiche di Pisa, attraverso un itinerario guidato che conduce, dalla straordinaria storia della scoperta, a visitare l’area dei ritrovamenti e i restauri in corso.

Nel 1998, durante lavori di scavo per l’ampliamento della Stazione di Pisa S. Rossore, a circa tre metri di profondità emerse un’impressionante serie di relitti di navi: in pochissimi mesi ne furono individuati 16 e, a oggi, lo scavo ha restituito i relitti di almeno 30 imbarcazioni di epoca romana, dalle navi da carico alle piccole imbarcazioni fluviali.

Il cantiere di scavo in corso, dopo le prime iniziali necessità di tutela dei relitti, lavora ora sul recupero, consolidamento e restauro di questi preziosi ritrovamenti e del loro carico.

Attualmente la visita consiste in un percorso guidato che introduce alla geomorfologia del sito nell’antichità, alla storia del ritrovamento e alle problematiche emerse nelle varie fasi delle campagne di scavo passate; si visitano poi i laboratori di restauro per scoprire da vicino le fasi del lavoro nel momento della visita e il piccolo antiquarium, attiguo ai laboratori di restauro, in cui sono esposti i reperti più notevoli rinvenuti.

Durata della visita guidata: 90 minuti
Biglietto di ingresso: gratuito

Prezzo della visita guidata: euro 8, 6/14 anni euro 4, under 6 gratuito
Ritrovo: ingresso del cantiere, via Ranuccio Bianchi Bandinelli s.n.c. (già via Andrea Pisano 64), Pisa

La prenotazione alle visite è obbligatoria: si può telefonare allo 055-5520407, inviare una mail a turismo@archeologia.it o compilare il modulo sottostante, inserendo nome, cognome, la propria mail, il numero di telefono e il numero di posti da prenotare.

La visita sarà replicata domenica 28 giugno, info

Prenotazione

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.

Loading Map....