16 Set 2021 19:00
FIRENZE DALL’ALTO. Alt(r)i punti di vista. Gli Innocenti e la città: un legame ininterrotto

Il Caffè del Verone si trova nella grande loggia affacciata sulla città, il verone, l’antico stenditoio dell’Istituto degli Innocenti dove, dalla fine del Quattrocento, veniva tesa ad asciugare la biancheria. Nell’Ottocento la loggia era usata come “Grande terrazza di soggiorno per balie, bambini lattanti e divezzati”.

Durante questa “visita dall’alto”, narreremo la lunga storia del primo orfanatrofio d’Europa, rimasto fedele alle sue origini per quasi sei secoli. Una storia che è figlia del Rinascimento stesso e che si potrebbe ripercorrere sfogliando le carte del suo archivio, che conserva intatte le vicende dell’istituzione, ma soprattutto dei bambini che vi vissero e vi trovarono rifugio, a partire dal primo nome inscritto nei registri: Agata Smeralda, la prima “gittatella” accolta nello Spedale.

La Piazza antistante è plasmata dalla presenza del palazzo e dal monumentale porticato, prima parte ad essere costruita, chiamando per il progetto l’ormai illustre Brunelleschi, che d’altronde era membro dell’Arte che commissionò lo Spedale, quella di Por Santa Maria.

Straordinario nelle sue forme rinascimentali, lo Spedale doveva costituire un monumento dalle forme nuove, inedite, un manifesto alla modernità in un tessuto urbano ancora medievale. Dalla terrazza sorprende la vista di una villa di campagna, che appare come una visione trovandoci a pochi metri dal Duomo: la sua alta loggia, che svetta sopra la facciata, e il suo giardino ricordano le ville di delizia quattrocentesche, come alcune celebri Ville Medicee. Molti inediti punti di vista si svelano solo da questa prospettiva aerea, ripotandoci ad un tempo in cui, in questo luogo, la città diventava rarefatta.

“Firenze dall’alto” è una rassegna di altri punti di vista sul tema delle città, raccontati dalle inedite e privilegiate vedute dei tetti e delle terrazze di Firenze. Concerti, talk, performance e visite guidate con il racconto stratigrafico della città.

Durata 1 ora

Visita gratuita

Consumazione obbligatoria al tavolo à la carte

Auricolari euro 1,50

A cura di Cooperativa Archeologia in collaborazione con Comune di Firenze-Estate Fiorentina 2021 e con Caffè del Verone.

L’ evento è organizzato nel rispetto delle normative in materia di Covid 19

La prenotazione alle visite è obbligatoria

Scegli una modalità di prenotazione: 

  • Telefona allo 055-5520407
  • Invia una mailturismo@archeologia.it 
  • Compila il modulo di prenotazione sottostante, inserendo nome, cognome, la propria mail, il numero di telefono e il numero di posti da prenotare.

Prenotazione


Loading Map....