31 Ott 2019 20:30
Firenze…da brivido!

Per la sera di Halloween, una suggestiva passeggiata per le vie del centro storico, per riscoprire alcune antiche leggende fiorentine da brivido!

Percorreremo le vie di Firenze, ricercando le atmosfere oscure della città medievale e seguendo i fantasmi che di notte popolano la città, per scoprirne i luoghi, i volti e le storie!

La Berta e la leggenda dell’astrologo

Scopriremo figure che ogni giorno ci osservano silenziosamente, di nascosto, come la Berta. Forse non la conoscete, ma lei conosce voi: da secoli infatti fissa il suo sguardo su coloro che di notte e di giorno, passeggiano ignari per Via e’ Cerretani. La cosiddetta Berta, conosciuta anche come la testa pietrificata, è la testa di marmo che sporge dal lato di Santa Maria Maggiore che guarda la trafficata via del centro. La leggenda popolare riguardo la sua origine ci catapulta in un’atmosfera da “Il nome della Rosa”: un astrologo, condannato come eretico da un crudele inquisitore, condotto verso quella che sarà la sua pira funebre,  e una maledizione lanciata in punto di morte! Venite a conoscere questa storia da brivido, ma anche la verità storica che si nasconde al di sotto.

Baldaccio d’Anghiari, defenestrato da Palazzo Vecchio

Scopriremo anche la tragica vita e morte di un violento avventuriero come Baldaccio d’Anghiari. Alla metà del Quattrocento quest’uomo di umili origini divenne condottiero al soldo della Repubblica fiorentina. Visse una vita violenta e turpe, macchiandosi di delitti tremendi nelle scorrerie con le sue truppe, tanto che al tempo era tristemente noto come “il villano d’Anghiari”. Diventato d’un tratto troppo pericoloso, morì come aveva vissuto, nella violenza: un vero e proprio esempio storico del contrappasso dantesco. Il 6 settembre 1441 Baldaccio veniva ferito e scaraventato fuori da una finestra di Palazzo Vecchio. La sua testa venne infine affissa su una picca, quale macabro monito per la cittadinanza.

Ginevra degli Amieri, la sepolta viva

Conosceremo anche storie lugubri ma con un lieto fine, come quelle di Ginevra degli Amieri, la nobile fanciulla sepolta viva. La leggenda, ambientata fra le vie di Firenze intorno al 1400, da secoli è fonte d’ispirazione per numerosi poeti, drammaturghi e sceneggiatori. Morta, almeno apparentemente, a causa di quest’amore infelice, ma risorta poi dalla tomba per coronare il suo sogno d’amore.

Venite ad ascoltare queste e altre storie d’amore e vendetta, a visitare i luoghi che sono stati teatro di questi tragici fatti che portano con sé un senso di terrore e tenebra, un’antica paura innominabile. E alla fine un dolcetto, o scherzetto, per tutti!

 

Informazioni utili

Durata dell’itinerario 1 ora e mezza

Prezzo della visita guidata € 14, scontato soci Coop € 12, bambini € 6

Auricolari (facoltativi) euro 1,50

Prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it

A cura di Cooperativa Archeologia

Prenotazione

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.

Loading Map....