11 Gen 2020 10:00
Gioielli dimenticati d’Oltrarno: Santo Spirito e il Carmine con la Cappella Brancacci
Riscopriamo l'Oltrarno | Visita guidata a S. Spirito e S. Maria del Carmine

Un itinerario che ci svelerà due meravigliose chiese dell’Oltrarno fiorentino, due gioielli a volte dimenticati: Santo Spirito e Santa Maria del Carmine.

Filippo Brunelleschi progettò Santo Spirito sui resti di un convento agostiniano del Duecento, distrutto da un incendio nel 1471. La basilica, che con la sua semplice facciata domina l’omonima piazza, è infatti l’ultimo capolavoro del grande architetto fiorentino e ospita al suo interno una grande quantità di preziose opere d’arte, giunte nei secoli ad arricchire la chiesa.

L’altro gioiello d’Oltrarno è lo splendido complesso di Santa Maria del Carmine. Anche qui ci fu di mezzo un incendio, che però risparmiò fortunatamente la Cappella Brancacci.  Se la chiesa è un gioiello, questa Cappella è sicuramente la sua gemma più preziosa: negli splendidi affreschi che adornano le sue pareti sboccia per la prima volta  il fiore del Rinascimento. Questo manifesto dell’arte Occidentale, che influenzò artisti di tutta Europa per i secoli a venire, nasce dalla collaborazione di due dei più grandi artisti dell’epoca, Masaccio e Masolino da Panicale.

Due pittori dalla fisionomia molto differente: Masolino, il più anziano dei due, legato ad una formulazione estetica che oscilla tra il tardogotico e il classico, fu uno degli interpreti più eleganti di quella aggraziata stagione di passaggio che è il primo Quattrocento. Masaccio era invece il più giovane, ma anche il più geniale e innovatore. Morto tragicamente giovane, quando ancora non aveva compiuto trentanni, quest’artista rivoluzionò tutta l’arte Occidentale, tanto che la storiografia artistica lo considera come un “Giotto redivivo”.

Masolino e Masaccio lasciarono incompleta l’opera per la partenza del collega più anziano, Masolino, chiamato a lavorare nella remota Ungheria. A completare il capolavoro giungerà infine la mano di Filippino Lippi, circa cinquant’anni dopo.

 

Informazioni utili

Durata 3 ore

Ingresso a Santo Spirito e al Carmine gratuito, Cappella Brancacci intero € 8, ridotto 18-25 anni € 6,00, gratuito under 18

Prezzo della visita guidata € 14, scontato per soci Coop € 12, bambini € 8

Auricolari € 1,50

Prenotazione obbligatoria 

N.B.:  Durante le festività (dal 27/12/2019 al 07/01/2020) verranno accettate PRENOTAZIONI SOLO TRAMITE IL SITO O VIA E-MAIL scrivendo a turismo@archeologia.it

 

A cura di Cooperativa Archeologia

Prenotazione

Evento al completo, Guarda gli altri eventi in questa Location:
Loading Map....