16 Lug 2019 19:15
Gli Uffizi di sera: un grande classico si rinnova!
Visita guidata agli Uffizi di sera

Una visita serale per riscoprire la Galleria degli Uffizi e le nuove sale dedicate alla pittura del Cinquecento, aperte da pochissimo al pubblico.

Gli Uffizi sono un Museo in perpetua evoluzione, i cui rifacimenti negli allestimenti si sono concentrati nel creare sempre nuovo interesse e a stimolare il pubblico. Si tratta della Collezione d’arte più antica del mondo, che conserva le maggiori opere dei più grandi artisti dal Medioevo al Rinascimento, da Cimabue e Giotto a Botticelli, Leonardo e Michelangelo.

Ora l’esposizione si arricchisce di 14 nuove sale. I protagonisti della nuova ala saranno i pittori toscani e veneti della Controriforma, con le opere del Tintoretto e del Veronese, i capolavori di Giorgione e di Tiziano, con una sala intera dedicata alla delicatissima Venere di Urbino.

L’allestimento è stato curato nei minimi dettagli, finanche nelle tonalità delle pareti su cui si stagliano i capolavori: il verde vellutato per la pittura veneta di luce, il grigio della pietra serena per i toscani. Vi saranno anche alcune opere “inedite”, rimaste celate alla vista per decenni, quali la Madonna del Popolo di Federico Barocci, detto il Fiori. Quest’artista urbinate non merita il banale soprannome che gli venne dato dalla storiografia Anzi è uno degli interpreti più originali della corrente manierista, che declina in uno stile personalissimo, in cui non esistono ombre, ma solo gorghi di colori saturi che danno vita a personaggi e storie.

Durante la visita guidata riscopriremo questo e tanti altri capolavori di questo secolo incredibile.

 

Visitare di sera questo Museo in continuo divenire renderà la visita ancora più suggestiva!

 

Durata 2 ore

 

Biglietto Galleria degli Uffizi € 20, ridotto € 10 dai 18 ai 25 anni, gratis under 18 e portatori di handicap con accompagnatore

 

Costo della visita guidata intero € 12, scontato soci Coop € 10, bambini € 8

Auricolari obbligatori € 1,50

Prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 o a turismo@archeologia.it

A cura di Cooperativa Archeologia

Prenotazione

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.

Loading Map....