18 Giu 2016 10:00
I Laboratori di restauro dell’Opificio delle Pietre Dure alla Fortezza da Basso

A conclusione del nostro percorso in 5 tappe per raccontare l’alluvione del ’66 e per riscoprire i monumenti e le opere d’arte che abbiamo rischiato di perdere per sempre, proponiamo una visita in esclusiva ai Laboratori di restauro della Fortezza da Basso, che ricevettero grosso impulso all’attività proprio in seguito al tragico evento del ‘66, quando molte opere d’arte ebbero necessità di importanti restauri. In quell’occasione il Gabinetto Restauri della Soprintendenza venne trasferito alla Fortezza, tuttora la sede più ampia dei laboratori dell’Opificio, per la necessità di ospitare un numero immenso di opere da restaurare, molte di grandissimo formato, come la Croce dipinta di Cimabue, proveniente da Santa Croce. Grazie anche all’aiuto di restauratori provenienti da tutte le parti del mondo, il laboratorio fiorentino divenne uno dei centri all’avanguardia nel mondo del restauro, sintetizzando tradizione e modernità tecnologica.

 

Durata 2 ore

Prezzo della visita euro 26, prezzo speciale riservato ai soci Coop euro 24, bambini euro 20

A cura di Cooperativa Archeologia in collaborazione con Associazione Amici dell’Opificio

 

Per questa visita è richiesto il pagamento anticipato dell’intero importo al momento della prenotazione

 

La prenotazione alle visite è obbligatoria

 

Scegli una modalità di prenotazione: 

  • Telefona allo 055-5520407
  • Invia una mail a turismo@archeologia.it 
  • Compila il modulo di prenotazione sottostante, inserendo nome, cognome, la propria mail, il numero di telefono e il numero di posti da prenotare.

Prenotazione

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.

Loading Map....