28 Ott 2018 16:30
La Collezione Casamonti a Palazzo Bartolini Salimbeni

Sessant’anni d’arte contemporanea in un percorso che raccoglie 100 opere, dagli inizi del Novecento agli anni Sessanta: sculture e dipinti, tra cui figurano artisti come Picasso, Max Ernst, Andy Warhol, ma anche gli italiani Giorgio de Chirico, Lucio Fontana, Alberto Burri. Sono i capolavori raccolti in quattro decenni di attività da Roberto Casamonti, fondatore e direttore della galleria Tornabuoni Arte, che da marzo ha aperto la sua collezione al pubblico. Questo scrigno d’arte si trova al piano nobile di Palazzo Bartolini Salimbeni, storico edificio progettato da Baccio d’Agnolo, che si affaccia sul salotto buono di Firenze, tra piazza Santa Trinita e via Tornabuoni.

“Desideravo che le mie opere potessero essere contenute all’interno di un palazzo che rappresentasse l’immaginario collettivo di Firenze; un edificio la cui storia, legata alla sua importanza architettonica, costituisse uno dei punti di riferimento della città. La scelta del piano nobile di Palazzo Bartolini Salimbeni è stata a questo scopo propizia; l’edificio, considerato uno tra i più belli e noti della nostra città, venne costruito nel 1520 da Baccio d’Agnolo e si colloca in un punto focale del centro storico di Firenze, offrendo da Piazza Santa Trinita il passo a via Tornabuoni”.

 

Durata della visita 1 ora e 30 minuti

Biglietto di ingresso € 10, gruppi min. 10 persone € 8, gratuito under 6

Prezzo della visita guidata €12, scontato soci Coop € 10, bambini € 8

Auricolari (facoltativi) euro 1,50

Prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 o a turismo@archeologia.it

A cura di Cooperativa Archeologia

Prenotazione


Loading Map....