22 Mar 2020 10:00
La Firenze di Dante e Boccaccio

Il viaggio narrato da Dante nella Divina Commedia ha inizio, secondo gli studiosi, il 25 marzo del 1300: per questo motivo il 25 marzo è stato istituito il Dantedì, la giornata nazionale dedicata al Poeta.

Ma lo sapevate che Firenze nel 1300 contava più abitanti di Londra? Un’immersione nella città di Dante e Boccaccio, dalle grandi architetture civili e religiose all’edilizia privata delle case-torri. Partendo da Piazza della Signoria l’itinerario toccherà la Chiesa di Orsanmichele, la casa “a mensola” di via Santa Elisabetta, uno dei pochi esempi conservati di questo tipo di abitazione di cui si parla anche in un episodio curioso di una novella del Decameron, e poi uno scorcio di case e vicoli rimasto quasi intatto, con la torre della Castagna, quella della Pagliazza e le case-torri di via del Corso. La passeggiata si concluderà in Piazza Duomo dove Santa Maria del Fiore, il Campanile di Giotto e la Loggia del Bigallo costituiscono un ulteriore esempio dello splendore di Firenze negli anni in cui pochissime città in tutto l’occidente la superavano per importanza.

 

Informazioni utili: 

Durata 2 ore

Prezzo della visita guidata euro 16, speciale soci Coop euro 14, bambini euro 8

Auricolari euro 1,50 (facoltativi)

Prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it

 

A cura di Cooperativa Archeologia

Prenotazione

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.

Loading Map....