16 Mar 2019 10:30
La Villa Medicea del Poggio Imperiale

Da dimora dei Medici a Educandato femminile: la lunga storia della villa più illustre del Colle di Arcetri, la Villa Medicea del Poggio Imperiale, riconosciuta dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità.

Appartenuta in origine ai Baroncelli, poi ai Pandolfini e ai Salviati, la villa venne confiscata da Cosimo I de’ Medici per donarla alla figlia Isabella. Nel 1622 venne acquistata dalla granduchessa Maria Maddalena d’Asburgo. La nobildonna dette l’incarico all’architetto Giulio Parigi di ristrutturare e abbellire l’edificio e di collegarlo  alla città tramite il maestoso viale monumentale fino a Porta Romana. Fu allora che la villa prese il nome con cui tutt’oggi è conosciuta, in onore delle nobili origini della granduchessa.

Nel Settecento il Granduca Pietro Leopoldo scelse la Villa Medicea del Poggio Imperiale come sua residenza, ampliandola. Qui nel 1770 il grande compositore austriaco Wolfgang Amadeus Mozart tenne il suo unico concerto fiorentino. Altri lavori di ingrandimento furono ordinati da Maria Luisa di Borbone. Successivamente Elisa Baciocchi, sorella di Napoleone, entrò in possesso della villa e modificò ulteriormente l’edificio, dandogli l’aspetto neoclassico che ancora oggi conserva.

Tra splendidi cicli di affreschi, saloni da ballo elegantemente stuccati, dipinti e oggetti di vari secoli, vi racconteremo la lunga storia della villa e degli illustri personaggi che l’hanno abitata e amata.

 

Durata della visita 2 ore

 

Contributo di ingresso € 2

 

Prezzo della visita guidata € 12, scontato per soci Coop € 10, bambini 6-12 anni € 8

 

Prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 o a turismo@archeologia.it

 

A cura di Cooperativa Archeologia in collaborazione con Area Museale  Educandato della Santissima Annunziata

Prenotazione

Evento al completo, Guarda gli altri eventi in questa Location:
  • Non ci sono eventi in questa posizione
  • Loading Map....