29 Ago 2018 21:30
Storie di Fatica e di Rabbia. Dal canto alla briga al canto alla pace. Il tumulto dei Ciompi

Lettura drammaturgica di Archeologia Narrante per rivivere la storia del Tumulto dei Ciompi del 1378.

La città sviluppava allora la sua vocazione mercantile e il sistema dei feudi, che la circondava e ne limitava l’egemonia, non era più tollerato dalla classe emergente di banchieri e mercanti che arricchivano Firenze e se ne contendevano i poteri. Iniziò così lo smantellamento forzato dei castelli dei dintorni e con esso l’abbandono delle campagne di una massa crescente di servi della gleba che si riversarono verso la città alla ricerca di una vita migliore. Questa umanità dolente si sistemò fuori le mura, nei luoghi che ancora oggi portano il toponimo “Borgo”. Si sistemò in case pericolanti che, per il poco spazio disponibile, si arrampicavano in altezza, alveari vocianti e puzzolenti all’intorno delle nascenti industrie cittadine. Manodopera senza “né arte, né parte”, disposta a qualsiasi fatica e sopruso. Migranti senza speranza, inseriti con diffidenza e disprezzo nella filiera della potente Arte della Lana, ne costituirono la massa senza nome e bandiera che faticò anonima per il successo economico e la crescita della città. Questi migranti furono chiamati Ciompi.

 

Durata 1 ora

Evento gratuito a ingresso libero

Per informazioni contattare lo 055-5520407 o scrivere a turismo@archeologia.it

A cura di Cooperativa Archeologia in collaborazione con Comune di Firenze-Estate Fiorentina 2018 e Associazione Archeologia Narrante.

Prenotazione

Evento al completo, Guarda gli altri eventi in questa Location:
  • Non ci sono eventi in questa posizione
  • Loading Map....