23 Set 2018 18:00
Storie di fatica e di rabbia. Sangue e Arena: i luoghi da spettacolo della Florentia romana

Come tutte le colonie romane Florentia aveva un teatro e un anfiteatro, monumenti dedicati al gioco, allo svago e alle rappresentazioni, momenti ludici che erano parte integrante della vita della città: gli spettacoli in epoca romana erano infatti numerosi, aperti a tutti i cittadini e in generale gratuiti. Si frequentavano di preferenza i combattimenti dei gladiatori, quelli con bestie feroci, le riproduzioni di battaglie navali, le corse dei carri, le gare di atletica, gli spettacoli teatrali dei mimi e le pantomime. Nei sottosuoli di Palazzo Vecchio le ricerche archeologiche hanno scoperto i resti del teatro romano. Ma c’è un altro monumento altrettanto sconosciuto, perché nascosto non dalla terra, ma dalla vita della città: è l’anfiteatro di via Torta, nella zona di Santa Croce, sconosciuto e invece lì, davanti agli occhi.

La visita guidata, condotta da archeologo specializzato, che farà da interprete ad un antico abitante di Florentia, il gladiatore Urbicus, di cui restano testimonianza in un’epigrafe, ci porterà a conoscere questo particolare aspetto della società antica e la vita delle persone, quali attori e gladiatori, che frequentavano questi luoghi di divertimento.

 

Durata della visita 2 ore

Ingresso scavi del Teatro Romano euro 4

Prezzo della visita euro 14, prezzo speciale soci Coop euro 12, bambini euro 8

Auricolari (facoltativi) euro 1,50

 

Prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 o a turismo@archeologia.it

A cura di Cooperativa Archeologia in collaborazione con Comune di Firenze-Estate Fiorentina 2018.

Prenotazione

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.

Loading Map....